ATTENZIONE: MASCHERINE DI QUALUNQUE TIPO, TUTTI I GEL DISINFETTANTI, TUTTI I PRODOTTI CONTENENTI VITAMINA C      SONO ESAURITI

Sono un adulto. Perché soffro ancora di acne cronica?

Sono un adulto. Perché soffro ancora di acne cronica?
L'acne cronica è una patologia più diffusa di quello che si pensa. Per molte persone l'acne è una malattia cronica della pelle e la prevenzione è critica.

acne cronica tardiva: l'acne da adulto

È risaputo che l'acne sia sinonimo di imbarazzo durante gli anni dell'adolescenza. Secondo uno studio del 2018 sul Journal of Clinical and Aesthetic Dermatology, circa il 95% degli adolescenti e dei giovani pubescenti soffre di questa malattia infiammatoria della pelle.

L'idea però che l'acne svanisca dopo la pubertà è un mito.
"Rimangono stupiti e increduli i miei pazienti quando vengono a conoscenza che l'acne può persistere in età adulta." afferma il Dottor Adam Friedman, professore con cattedra provvisoria di dermatologia presso la George Washington University School of Medicine and Health Sciences. "Per molte persone, soprattutto donne, l'acne è e rimane una malattia cronica".

È sicuramente vero che questa malattia è meno comune tra gli adulti rispetto che tra gli adolescenti, ma più della metà delle donne ventenni (e il 42% degli uomini) soffrono di acne.
Studi più recenti hanno dimostrato che, anche a quarant'anni, una donna su quattro e un uomo su dieci circa soffre di acne.

"L'acne è una malattia infiammatoria cronica della pelle dovuta ad alterazioni anomale del sistema immunitario."


Durante la pubertà, sono i ragazzi a soffrire più gravemente di acne rispetto alle loro coetanee a causa di una maggiore produzione di testosterone - sostiene il Medico Diane Berson, professoressa clinica associata di dermatologia presso il Weill Cornell Medical College.
Una volta superata l'età adolescenziale, l'acne negli uomini tende a scomparire definitivamente, mentre le donne possono essere colpite anche in età adulta (acne tardiva).

"Qualsiasi tipo di cambiamento ormonale può innescare un'esplosione in chi è naturalmente predisposto", dice Berson. E questo riguarda un grosso numero di persone.

Igiene e pulizia della pelle e acne cronica

Dimenticatevi tutte le cose che vi hanno raccontato quando eravate adolescenti sulla 'sporcizia' che intasa i pori della pelle e fa venire i brufoli.
Questo è vero per i punti neri ma la causa dell'acne persistente ha poco a che fare con una cattiva igiene o una pelle mal detersa.

L'acne cronica è una malattia infiammatoria causata da un mal funzionamento del sistema immunitario.
Le ghiandole oleifere della pelle - le ghiandole sebacee - sono "organi immunitari" che regolano l'infiammazione.

Cosa provoca però il conosciuto sfogo dell'acne sulla pelle?
Il sistema immunitario di un paziente affetto da acne, indetifica erroneamente alcune tipologie di batteri cutanei innocui come minacce.
Questo errore di identificazione fa sì che le ghiandole sebacee producano sebo in eccesso rendendo infiammate le zone interessate e contribuendo alla formazione di brufoli, pustole e rigonfiamenti nodulari.
I cambiamenti ormonali sembrano rendere queste ghiandole sebacee ancora più sensibili - e quindi più soggette a infiammazioni e possibili reazione cutanee.

Tra le varie possibili è possibile individuare delle “ricorrenze” importanti e generalmente comuni a tutti:

  • FamiliaritàF: molte persone affette dalla malattia hanno dei familiari con lo stesso problema.
  • FSistema immunitarioF: gli studiosi ipotizzano che la maggior parte delle vittime di acne rosacea reagisca ad uno specifico batterio chiamato bacillus oleronius isolato da un tipo di acaro che abita la nostra pelle (Demodex), generalmente innocuo in una pelle sana. Questo acaro ama vivere principalmente su guance e naso; in soggetti affetti da rosacea la sua concentrazione è molto più alta.
  • FInfiammazioneF causata da un batterio che abita l’intestino: Helicobacter pylori. Pur essendo comune nelle persone affette da rosacea, non è stata provata una causalità diretta tra l’infiammazione e la rosacea. Molti soggetti non affetti da rosacea presentano l’infezione da H pylori.
[fonte: allergosystem.it]

  1. Activo3 Cr Inestetismi Acne 25
    Activo3 Cr Inestetismi Acne 25
    Rating:
    0%
    Prezzo pieno: 16,50 € Prezzo Eurofarmacia 15,68 €
  2. KERALISE CREMA VISO ACNE/P IMP
    KERALISE CREMA VISO ACNE/P IMP
    Prezzo pieno: 16,40 € Prezzo Eurofarmacia 15,55 €

Come trattare la pelle affetta da acne?

Trattandosi di pelle irritata e infiammata, bisogna fare ben attenzione a come e con cosa detergere la pelle. Lavaggi eccessivi o dei trattamenti di detersione invasivi possono irritare la pelle, con un successivo peggioramento dell'infiammazione.

Sono altamente banditi i rimedi casalinghi, le maschere o gli scrub per il viso fai-da-te e tutti quegli esfolianti che non sono specifici per la pelle acneica.

Per il trattamento dell'acne in età adulta, i consigli degli esperti variano molto a seconda della persona e della gravità dell'acne (lieve, moderata o grave). Il primo passo è quello di impostare un regime cutaneo semplice ed efficace. Normalmente i dermatologi prescrivono un detergente delicato specificatamente formulato per l'acne da utilizzare una o due volte al giorno, e una crema idratante senza olio complementare al trattamento.

  1. RILASTIL ACNESTIL CR 50ML
    RILASTIL ACNESTIL CR 50ML
    Rating:
    0%
    Prezzo pieno: 16,90 € Prezzo Eurofarmacia 13,82 €
  2. DIAKON TAU DET P ACNEICA 200ML
    DIAKON TAU DET P ACNEICA 200ML
    Rating:
    0%
    Prezzo pieno: 13,50 € Prezzo Eurofarmacia 12,40 €


La terapia ormonale curativa per l’acne viene solitamente prescritta alle ragazze giovani, sempre commbinata a una buona prevenzione e informazione e un'adeguata consapevolazza su prodotti detergenti e cosmetici da utilizzare sulla zona infiammata.

Cibo, stress e acne

"Mangiare sano non elimina l'acne, ma puo' aiutare.."


Lo stress e alcuni cibi possono anche causare o contribuire all'infiammazione.
Qualsiasi alimento alzi l'indice glicemico, (le caramelle, le patate bianche, il pane bianco ad esempio) può stimolare o accendere l'infiammazione cutanea.
Mangiare sano non fa guarire dall'acne, ma sicuramente può aiutare.

Un'aiuto contro il rossore e l'infiammazione ve lo possono dare anche creme topiche e retinoidi.

Ridurre l'infiammazione e placare il rossore non vi farà però guarire dall'acne.
Queste attenzioni e questi trattamenti sono indispensabili per convivere con l'acne cronica andando a ridurre gli inestetismi e tutti quei segni dati dall'infezione cutanea come gonfiore e infiammazione.

È bene però sapere che queste correzioni sono temporanee e che sono certamente indipsensabili quando voltete curare il vostro aspetto estetico per partecipare a un evento speciale.

L'acne rosacea: l'acne cronica dell'età adulta

Questo tipo di acne è molto comune tra gli adulti, è una malattia cronica della pelle e interessa soprattutto la zona del viso, nello specifico guance e naso, ma anche fronte e zigomi.
L'acne rosacea coinvolge soggetti tra i 30 e i 50 anni, dalla carnagione chiara o pallida e anche in questo caso, come per l'acne adolescenziale, è causata da un'alterazione dell’immunità cutanea innata.
Possono essere interessati da questo disturbo, anche se con meno probabilità, anche adulti con una pelle molto scura e/o adolescenti.

Vi sono soggetti maggiormente predisposti a questo disturbo, magari che presentano una storia familiare con casi di rosacea o acne grave.
L'acne rosacea è molto più diffusa tra le donne, ma gli uomini che ne sono affetti manifestano le forme più gravi.

Vengono classificate 4 tipologie di rosacea:
  • ETR (eritemato-teleangectasica), associata ad arrossamento del viso, edema facciale localizzato, vampate di calore, rugosità facciale e vasi sanguigni visibili
  • PAPULO-PUSTOLOSA, associata a papule o pustole concentrate nella zona centrale del volto. Colpisce donne di mezza età
  • FIRMATOSA, una forma rara con ispessimento irregolare della cute del naso. Il naso è la zona più colpita e ne sono affetti più facilmente gli uomini.
  • OCULARE, la zona soggetta è quella degli occhi e colpisce soprattutto gli uomini. Gli occhi si arrossano, le palpebre possono gonfiarsi e in generale è facile scambiarla inizialmente per un orzaiolo

Come diagnosticare e come trattare l'acne cronica?

Non esiste una cura o un trattamento definitivo per l'acne cronica e l'acne rosacea. L’acne è una malattia multifattoriale dovuta ad alterazioni del sistema immunitario che si manifesta a livello cutaneo. Cosa causi esattamente l’acne cronica non è chiaro.

Il consiglio è di rivolgervi sempre a un dermatologo specialista che in base alla tipologia di acne vi prescriverà dei trattamenti e dei prodotti specifici.

Chi convive da diverso tempo con questo disturbo è a conoscenza del lungo percorso di accettazione e di cura che bisogna intraprendere, in cui si intervallano periodi di latenza a manifestazioni acute.