ATTENZIONE: MASCHERINE DI QUALUNQUE TIPO, TUTTI I GEL DISINFETTANTI, TUTTI I PRODOTTI CONTENENTI VITAMINA C      SONO ESAURITI

Il riso rosso: da cibo funzionale a integratore contro il colesterolo

Il riso rosso: da cibo funzionale a integratore contro il colesterolo
Prendersi cura di sè e della propria salute è il segreto per restare in forma e giovani a lungo. Una dieta varia ed equilibrata non è solo una scelta salutare che ognuno di noi dovrebbe adottare, ma è anche il primo passo da compiere poichè la prevenzione parte innanzitutto a tavola.

Monacolina K lievito di riso rosso regola colesterolo nel sangue

Il riso rosso è una particolare varietà di riso integrale a chicco lungo, con una consistenza più morbida del riso tradizionale, naturalmente di colore rosso e ricco di sali minerali e fibre. Il riso rosso è così chiamato poichè contiene antocianine, una classe di pigmenti vegetali responsabili della colorazione rossastra. Normalmente viene consumato non decorticato o parzialmente decorticato e ha una buccia rossa al posto della comune buccia marrone. Il riso rosso ha un sapore che ricorda le nocciole e ha un valore nutrizionale superiore (a causa dell'integrità del germe di riso) rispetto ad altri tipi di riso che consumiamo abiltualmente (anche con il germe intatto).

Il riso buono e che fa bene

Il riso rosso, oltre ad essere un alimento base nella dieta in Cina e in Giappone, è anche utilizzato per vari scopi medicinali. Da diversi anni i medici cinesi utilizzano il riso rosso come rimedio ai problemi di circolazione, di digestione e contro la diarrea. È stato infatti classificato come alimento rinvigorente, poichè è ricco di fibre e vitamine B1 e B2, calcio e ferro.

Le proprietà del riso rosso

A differenza del riso bianco lucido, il riso rosso è riso integrale non decorticato o parzialmente decorticato, il che significa che questo tipo di riso ha conservato anche la crusca, il germe, insieme alla lolla rossa. Proprio come altri chicchi interi, anche il riso rosso ha un alto contenuto di fibre, circa il 10% del fabbisogno giornaliero. Gli alimenti ricchi di fibre aiutano a prevenire la salute dell'apparato digerente e fanno sentire sazi più a lungo. Questo lo rende eccellente per la gestione del peso e aiuta anche a ridurre il rischio di obesità. Il riso rosso contiene più fibre del riso bianco, il che lo rende la scelta migliore per chi vuole perdere peso o per chi vuole restare in forma. Oltre alla fibra, questo riso rosso dal sapore di nocciola, è un ottima fonte di zinco, ferro, calcio, magnesio, vitamine del gruppo B come la vitamina B1 presente nella crusca, vitamina B2 e B6, manganese, selenio, proteine e potassio. Contiene anche più ferro (5.5mg/100g) e zinco (3.3mg/100g) rispetto alle varietà di riso bianco, nero, marrone e viola!

Riso rosso fonte naturale di...

Il ferro e lo zinco sono nutrienti essenziali per il sangue. Il ferro è essenziale per il nostro corpo per produrre globuli rossi sani portatori di ossigeno, mentre lo zinco e il manganese aiutano a coagulare il sangue e a chiudere le ferite.

riso rosso contiene antocianine

Il manganese favorisce il metabolismo energetico. Calcio e magnesio sono nutrienti essenziali per avere ossa più sane e più forti. La vitamina B6 aiuta ad equilibrare e creare serotonina e noradrenalina, ormoni che influenzano l'umore. La vitamina B2 e il potassiosono sostanze nutritive necessarie per la salute generale dell'organismo, in quanto la vitamina B2 aiuta a trasformare i macronutrienti in energia, mentre il potassio è essenziale per l'equilibrio chimico del nostro corpo. Il selenio, inolte, protegge l'organismo dai danni causati dai radicali liberi e costituisce un importante nutriente per la produzione di DNA. Tante vitamine e fibre, naturalmente privo di glutine è sicuramente uno dei cereali più digeribili e disintossicanti che abbiamo a disposizione, anche se per cuocerlo ci vogliono 45 minuti buoni, proprio come per il riso integrale!

Da non confondere con il riso Venere!

In Italia il riso rosso è prettamente coltivato in Piemonte e non dev'essere confuso con il riso rosso Ermes, varietà del riso Venere coltivata nella zona del Vercellese, del Pavese e in Lomellina.

Quali sono i benefici del mangiare riso rosso?

I benefici legati al riso rosso sono molteplici, grazie al suo ricco contenuto di fibre, vitamine B1 e B2, calcio e ferro. Il riso rosso è anche migliore per coloro che desiderano perdere peso ed è anche fortemente consigliato per i diabetici e i cardiopatici. Questa varietà di riso contiene antiossidanti come lo zinco e il mangan che possono aiutare il corpo a combattere i radicali liberi che danneggiano i tessuti e le cellule. È anche ad alto contenuto di vitamina B6 che aiuta a produrre la serotonina e globuli rossi che supportano la creazione del DNA. Il riso rosso può anche aiutare ad abbassare il colesterolo, il glucosio nel sangue e il rischio di obesità mentre aiuta a combattere l'asma, è ricco di fibre e supporta la salute delle ossa. Questo naturalmente ricco di fibre è anche ricco di antiossidanti che aiutano la salute e la compattezza della pelle.
  • Contiene antiossidanti che proteggono l'organismo dai radicali liberi. Il riso rosso è una grande fonte di ferro, manganese e zinco. Quest'ultimo minerale può aiutare ad accelerare la guarigione delle ferite e a mantenere i meccanismi di difesa del corpo per funzionare efficacemente. Proprio come il ferro o il manganese, lo zinco è inoltre ricco di antiossidanti che proteggono il corpo dai radicali liberi che possono danneggiare i tessuti e le cellule all'interno del corpo. Questi minerali inibiscono la perossidazione lipidica nelle cellule e l’aggregazione piastrinica, hanno una potenziale attività anticancerogena e rimuovono i radicali liberi rallentando l’invecchiamento dei tessuti.
  • Contenente vitamina B6 che contribuisce al sano funzionamento degli organi. Una sola porzione di riso rosso contiene il 23% di vitamina B6, la quantità necessaria per il funzionamento dell'organismo. Questa particolare vitamina è necessaria per aiutare a bilanciare lo sviluppo di serotonina e i globuli rossi che aiutano la creazione delle cellule del DNA.
  • Aiuta ad abbassare il colesterolo cattivo nel corpo (LDL). Questa capacità è correlata alla presenza al suo interno della monacolina K, una molecola molto simile alla lovastatina, quindi in grado di esplicare lo stesso meccanismo d’azione dei farmaci normalmente utilizzati per ridurre il colesterolo. Il riso rosso consente di ridurre i trigliceridi in eccesso presenti nel nostro corpo: secondo uno studio condotto su 502 pazienti con iperlipidemia, in quattro settimane si è avuto un calo del 22,7% di colesterolo totale dopo l’assunzione di 600 mg di riso rosso due volte al giorno.
  • Riduce anche il rischio di malattie cardiache (abbassando il livello di colesterolo responsabile dell'accumulo di peste nelle arterie).
  • Quantità più elevate di lipoproteine a bassa densità o LDL nel sangue causano l'accumulo di placca nelle pareti delle arterie. Questo particolare restringe le dimensioni delle arterie e potrebbe bloccare l'arteria coronaria, causando un attacco cardiaco. La riduzione dei livelli di colesterolo LDL riduce la possibilità di malattie cardiache. Uno studio del 2009 condotto da David Becker e Ram Gordon, cardiologi del Chestnut Hill Hospital, ha riportato che i livelli di colesterolo LDL si sono ridotti maggiormente nei pazienti che integrano il riso rosso ricevono riso al lievito rosso rispetto ai pazienti che ricevono un placebo.
  • Può anche aiutare ad abbassare il livello di zucchero nel sangue.
  • Aiuta nel processo di digestione.

    Possiamo quindi definire il risso rosso un cibo funzionale?

    Con l'espressione 'cibo funzionale', di cui si sente parlare sempre più spesso, si intendono tutti quegli alimenti studiati e/o prodotti più a vantaggio della salute che per il piacere del gusto. Il riso rosso è principalmente conosciuto come superfood per via di una delle sue molecole, la monacolina K, molto simile alle statine che come abbiamo già detto è in grado di combattere il colesterolo cattivo. La ricerca scientifica dichiara che il quantitativo di 10 mg di monacolina K al giorno mantiene normali i livelli di colesterolo nel sangue. Ma non è tutto. Diversi studi condotti negli utlimi anni hanno inoltre dimostrato che il riso rosso integrale ha una capacità antiossidante fino a cinque volte maggiore rispetto ai corrispondenti risi tradizionali a pericarpo bianco. Il modo migliore per cuocere il riso rosso è la cottura a vapore, che mantiene intatte le sue caratteristiche. Nessuno però sconsiglia di cucinarlo come risotto o in padella, o come più vi piace.

    Riso rosso fermentato cos'è e quali sono le controindicazioni

    Riso rosso fermentato, la spiegazione tecnica

    Il riso rosso fermentato altri non è che il riso comune, denominato oryza sativa che viene fermentato da vari ceppi di un lievito noto come monascus purpureus, un microrganismo che deve il suo nome alla colorazione rossa, è infatti anche chiamato lievito rosso. Il riso rosso fermentato è un componente tradizionale della cucina e della medicina popolare cinese; è usato come colorante in preparazioni alimentari, tra cui pesce, salsa di pesce, vino di riso, formaggio rosso di soia, vegetali in salamoia, carne salata. In medicina è usato per migliorare la circolazione del sangue, nelle indigestioni, in casi di diarrea. Il riso rosso fermentato contiene amido, acidi grassi, fitosteroli, isoflavoni, monacoline, pigmenti naturali quali monascine e monascorubine; le monacoline esercitano un’attività inibitoria sull’enzima idrossimetilglutaril coenzima A redattasi. [fonte: "Riso rosso fermentato, un alimento naturale che abbatte il colesterolo"]

    Controindicazioni: chi deve fare attenzione all'uso del riso rosso fermentato

    Gli estratti di riso rosso fermentato vengono utilizzati per produrre integratori alimentari indicati per migliorare la circolazione sanguigna e per contrastare il colesterolo. Ai soggetti con malattie del fegato l'utilizzo di riso rosso fermentato non è consigliato se non previo consulto medico. Questa tipologia di integratori, rispetto ad altri integratori alimentari, se assunti per lunghi periodi possono avere effetti collaterali. Per questo in Italia il Ministero della Salute ha disposto che sull'etichetta sia riportata obbligatoriamente la dicitura “Per l’uso del prodotto si consiglia di sentire il parere del medico”. I soggetti a cui è sconsigliata la somministrazione del riso rosso fermentato, e quindi dei relativi integratori, sono le donne incinte o in allattamento, i pazienti in terapia con farmaci ipolipidemizzanti e gli ipersensibili alla sostanza. Non è indicato assumere tali integratori insieme alle statine, ma solo in alternativa ad esse: l'assunzione congiunta infatti, può potenziare gli effetti collaterali.

    Se volete un integratore versatile a base di lievito di riso rosso potete trovarne di validi online su Eurofarmacia.

    La Monacolina K del lievito di riso rosso contribuisce al mantenimento dei livelli normali di colesterolo nel sangue.


    1. LIEV RISO RO ARKOCAPSULE 45CPS
      LIEV RISO RO ARKOCAPSULE 45CPS
      Rating:
      0%
      Prezzo pieno: 16,50 € Prezzo Eurofarmacia 13,20 €
    2. RISO ROSSO FERMENTATO 50CPS RISO ROSSO FERMENTATO 50CPS
      RISO ROSSO FERMENTATO 50CPS
      Rating:
      0%
      Prezzo pieno: 14,10 € Prezzo Eurofarmacia 11,28 €
    3. Integratore alimentare di Riso Rosso fermentato
      RISO ROSSO 60CPS 450MG
      Rating:
      0%
      Prezzo pieno: 13,60 € Prezzo Eurofarmacia 10,88 €