Astenia primaverile: vitamine e sali minerali per combattere la stanchezza di primavera

Astenia primaverile: vitamine e sali minerali per combattere la stanchezza di primavera
Ti sei mai chiesto perché la primavera porta stanchezza o perché in primavera hai più sonno?
La sensazione di essere senza forze per affrontare la giornata, proprio in coincidenza del cambio di stagione, è una condizione piuttosto diffusa e non patologica, su cui è possibile intervenire con semplici accorgimenti.

Perché la primavera porta stanchezza e sonnolenza?

Quando la primavera si avvicina, oltre a giornate più lunghe e luminose, può portare con sé un senso di stanchezza, affaticamento e stress, destinato a protrarsi per alcuni giorni. Questa sensazione prende il nome di astenia primaverile, ed è addebitabile al cambiamento di clima connesso all’arrivo della bella stagione.

A soffrirne maggiormente sono coloro che vivono già una condizione di stress o soffrono di insonnia, quanti patiscono allergie tipicamente primaverili oppure hanno carenze nutrizionali specifiche di vitamine e sali minerali.
Secondo un’indagine effettuata dall’osservatorio DOXA a subire le conseguenze del mal di primavera sarebbero prevalentemente le donne, che denunciano un senso di spossatezza e stanchezza diffuso.

Solo in un numero minore di casi si registrano disturbi legati al sonno o di tipo ansioso.

Quali sono i sintomi e le cause dell’astenia primaverile?

I sintomi dell’astenia variano a seconda del soggetto, ma si manifestano generalmente con sonnolenza, stanchezza, disturbi del sonno, scarsa capacità di concentrazione e maggiore predisposizione allo stress. Il metabolismo, che si regola in sintonia con gli stimoli esterni, non è più allineato ai nostri bioritmi, e questo determina uno scompenso psico-fisico.

Con il passaggio dall’inverno alla primavera, il corpo subisce un abbassamento dei livelli di melatonina e un innalzamento di quelli di serotonina. La necessità di adattarsi alla nuova condizione determina stanchezza, insonnia e deficit dell’attenzione: pensa alla difficoltà di adeguarti al passaggio all’ora legale, che porta via un’ora di sonno e obbliga l’organismo a sottostare a un nuovo ritmo.

Le stesse giornate più lunghe e temperature più alte, poi, stimolano il corpo a una maggiore attività. Le temperature più elevate comportano un abbassamento della pressione arteriosa, per cui il corpo aumenta la sudorazione e i vasi sanguigni si dilatano per disperdere il calore accumulato e ripristinare la corretta temperatura.

La somma di tutti questi cambiamenti fa avvertire di più irritabilità, sonnolenza e spossatezza. Si tratta di disagi che di solito durano un periodo limitato di tempo, da qualche giorno a qualche settimana, ma nel frattempo è comunque possibile correre ai ripari.

mal di primavera

Integratori e vitamine per contrastare il “mal di primavera”.

Per contrastare il disagio causato dal cambio di stagione puoi agire riducendo sonno, ansia e stress, e allo stesso tempo sostenendo l’apporto di energia quotidiana necessaria.

Integratori per ridurre sonnolenza primaverile.

Per ridurre sonno, ansia e stress puoi ricorrere a rimedi farmacologici o fitoterapici adattogeni, in grado cioè di incidere sulla resistenza dell’organismo a sollecitazioni di natura fisica e psichica.

Integratori a base di Ginseng, Rodiola, Eleuterococco o Guaranà sono particolarmente indicati per un miglioramento delle condizioni psicofisiche. Possono essere somministrati con dosaggi differenti nelle diverse fasce età, e l’Eleuterococco è consigliato in particolare per i bambini.

Ginseng, Eleuterococco e Guaranà hanno proprietà toniche e stimolanti, e migliorano le funzioni mnemoniche e la capacità di concentrazione. La Rodiola, oltre a combattere stati di astenia fisica e mentale, regola le reazioni allo stress, con un effetto antidepressivo. Mentre la Schisandra è un valido rimedio in caso di affaticamento e spossatezza dovuti al cambio di stagione: regola infatti le reazioni a stress di natura esogena, come la temperatura.

Integratori di sali minerali e multivitaminici.

Vitamine e sali minerali sono fra i principali alleati del benessere e una loro carenza può contribuire ad accrescere ulteriormente il senso di affaticamento e sonnolenza. Gli integratori multivitaminici e multiminerali hanno perciò la funzione di fornire all’organismo il giusto apporto di queste sostanze in un momento di particolare bisogno come il cambio di stagione.

Tra le vitamine più importanti per la produzione di energia ci sono le vitamine del gruppo B, in quanto intervengono nei processi metabolici e di trasformazione del cibo per ottenere fonti di energia subito spendibili dall’organismo.
Supradyn Ricarica e Polase Ricarica Inverno sono integratori di vitamine e sali minerali che forniscono il giusto apporto di vitamine ed energia: con un’elevata quantità di vitamine B6 e B12, sono particolarmente indicati per chi è sensibile ai fattori ambientali e soffre di sonnolenza e deficit di concentrazione.

Un buon apporto di energia per ridurre la sensazione di stanchezza e affaticamento viene anche dal giusto apporto di sali minerali come Magnesio e Potassio.
Sustenium Magnesio e Potassio integra i benefici di questi due minerali, MG.K VIS Immuno più ne completa l’azione con l’aggiunta dello Zinco. Il Magnesio favorisce il normale metabolismo energetico, il Potassio agisce sul tono muscolare, mentre lo Zinco contribuisce alla regolare funzione del sistema immunitario.

  1. SUPRADYN RICARICA 30CPR EFFERV
    SUPRADYN RICARICA 30CPR EFFERV
    Rating:
    0%
    Prezzo pieno: 20,20 € Prezzo Eurofarmacia 15,28 €
  2. POLASE RICARICA INVERNO 28BUST
    POLASE RICARICA INVERNO 28BUST
    Rating:
    0%
    Prezzo pieno: 19,00 € Prezzo Eurofarmacia 16,49 €
  3. MGK VIS IMMUNO PIU' 14BUSTE
    MGK VIS IMMUNO PIU' 14BUSTE
    Rating:
    0%
    Prezzo pieno: 12,90 € Prezzo Eurofarmacia 10,85 €
  4. SUSTENIUM MG K 28BUST PROMO
    SUSTENIUM MG K 28BUST PROMO
    Rating:
    0%
    Prezzo pieno: 9,90 € Prezzo Eurofarmacia 9,40 €


I consigli per combattere i sintomi dell’astenia di primavera.

Se ricorri all’uso di integratori, non dimenticare che questi devono essere accompagnati a uno stile di vita sano e a una dieta equilibrata.
Cosa significa?Prima di tutto, fai attenzione all’alimentazione. Prediligi cibi leggeri; frutta e verdura sono ricchi di vitamine: la vitamina A si concentra soprattutto in vegetali di colore giallo e arancione, la vitamina B in cereali, latticini e ortaggi.

Limita, invece, l’assunzione di alimenti più difficilmente assimilabili, come la carne rossa, ed evita il consumo di alcool. Mantieni una corretta idratazione dell’organismo, bevendo la quantità giornaliera di acqua solitamente consigliata.

Uno stile di vita sano, che aiuti a fronteggiare i sintomi dell’astenia di primavera, dipende poi da un altro importante fattore: il sonno.
L’aumento delle ore di luce inibisce il rilascio di melatonina, l’ormone che regola il ritmo sonno-veglia, influendo pertanto sulla qualità del riposo notturno. Per non avvertire un eccessivo carico di stanchezza o spossatezza, l’ideale sarebbe mantenere una certa regolarità: per cui andare a dormire e svegliarsi quasi sempre alla stessa ora, e garantirsi 7-8 ore di riposo a notte.

Mantenersi fisicamente attivi, infine, è fondamentale. È sufficiente introdurre mezz’ora di corsa o di camminata a passo sostenuto al giorno.
In questo caso, infatti, più della quantità, conta la costanza. L’esercizio fisico aumenta la produzione di energia da parte del corpo, che sarà maggiormente predisposto ad affrontare stanchezza e debolezza, e anche la mente ne trarrà beneficio. L’attività sportiva stimola la produzione di endorfine, che con le loro proprietà analgesiche contribuiscono a rilassare e ad allentare stress e irritabilità.

vitamine A e B

Tutti, adulti e bambini, possono soffrire dei disturbi dovuti al cambio di stagione.
Il giusto apporto di vitamine e sali minerali, unito a una sana alimentazione e attività fisica, aiuta però l’organismo a superare la stanchezza tipica della primavera.
Così da godersi la bella stagione.